Referendum costituzionale: propongo un comitato del NI

costituzione gudi Paolo Scattoni

Chi ha avuto modo di leggere quanto ho scritto in chiusiblog sul referendum costituzionale sa bene come la penso. Lo sanno anche quei pochi che parteciparono a suo tempo al dibattito sulla forma partito del circolo PD di Chiusi Scalo. Non ho problemi a dichiarare che in base alla documentazione che ho studiato, la mia posizione, al momento è decisamente orientata per il NO. Perché allora sostengo un comitato del NI? Semplice: perché ritengo che il dibattito stia prendendo una piega preoccupante. In piena campagna elettorale (perché non attendere il dopo elezioni?) ne è partita un’altra per il referendum con dichiarazioni roboanti e propagandistiche, evitando di confrontarsi sui contenuti. Renzi ha detto di volere 10.000 comitati per il SI. Ci ha anche detto che non è un plebiscito, ma subito dopo che se non vince il Si lui si dimette. Poi, quasi fosse una collezione di figurine, c’è la corsa ai costituzionalisti. “Io ne ho cento…. ma i miei sono più credibili…”.

Continua a leggere

Posted in ARTICOLO21, POLITICA | 4 Comments

Governo del territorio: lo scempio vero è nel Piano Operativo

capannone-torri-2-850x576di Romano Romanini

Ormai si è scritto molto sul nuovo complesso edilizio che sorgerà nei pressi delle Torri.

Dico subito che non sono pregiudizialmente contrario perché non penso che sia uno scempio “a prescindere”.

Continua a leggere

Posted in CULTURA, TERRITORIO | 1 Comment

Il mio voto? Di scambio, per soldi e in conflitto di interessi

voto per accessodi Paolo Scattoni

Chiarisco prima di essere arrestato. Voglio spiegare  la mia dichiarazione di voto per quello che può interessare. Perché mio voto sarà di scambio, per soldi e in palese conflitto di interessi? Con cosa scambio il mio voto? La mia preferenza andrà a quel consigliere, di destra, di centro o di sinistra, che meglio garantirà l’accesso all’informazione su quello che succede e che è successo nel cosiddetto Palazzo. Ricordo cinque anni fa quello che mi diss un candidato della Primavera: “La fotocopiatrice del Comune dovrà fumare“. Personalmente non mi sembra che la povera macchina sia mai andata sotto stress. Diciamo che in certi momenti sia diventata appena tiepida, ma niente di più. Ad essere onesti, da questo punto di vista la rappresentante della lista civica di centrodestra ha fatto (anche se non molto) di più. Nessuno dei consiglieri di minoranza e tanto meno quelli di maggioranza sono riusciti a spiegarci come un banale pezzo di strada in mezzo al niente possa essere omologato come centro merci intermodale. Non si vedono le merci e neppure l’intermodalità.

Continua a leggere

Posted in ARTICOLO21, POLITICA | 6 Comments

Rifiuti: 5stelle contesta SEI Toscana

SEI Toscanada Bonella Martinozzi per il Movimento 5stelle Chiusi

Contestiamo assolutamente le affermazioni fatte da Eros Organni amministratore delegato di SEI Toscana in merito al bilancio Consuntivo. È veramente scandaloso che un amministratore di una società a maggioranza pubblica si vanti di fare più di 2 milioni di utili a discapito dei cittadini che con quegli utili potrebbero vedere abbassare una delle tariffe più alte di Italia. Tariffe che negli ultimi 4anni hanno avuto un trend al rialzo del 20% dovuto alle scelte politico/amministrative del nostro governatore Enrico Rossi. Scelte avallate con compiacenza e accondiscendenza dalla maggioranza dei sindaci delle province di Arezzo Siena e Grosseto, cioè di quei comuni facenti parte l’Ambito territoriale ATO SUD gestito da Sei Toscana.
Tali scelte, non ci stancheremo mai di dirlo, sono contestabili sia dalla lettura dell’analisi dei dati ISPRA (l’ente super partes che gestisce i dati ambientali per conto del ministero), sia dall’ultimo documento sui rifiuti uscito dall’Antitrust,ma anche perché non conformi alle direttive europee.
Che poi lo stesso Organni distorca la realtà elogiando l impegno di SEI Toscana al miglioramento del servizio, grazie agli investimenti economici è a dir poco surreale.
Il dottore tralascia di dire infatti che tali investimenti sono pubblici e che quindi i relativi costi sono tutti a nostro carico tramite l’esborso della TARI mentre gli effetti benefici evidentemente finiscono per aumentare solo gli utili privati. Ciò è a parere del M5S, uno scandalo bello e buono.
Dovete sapere inoltre che la tanto osannata RACCOLTA DIFFERENZIATA ci costa 5milioni in più di quanto siano gli utili incamerati dal nostro Gestore Unico per la Raccolta dei Rifiuti. Qualcosa non torna, non credete? Sono mesi, anzi anni, che il M5S si batte affinchè questo sistema venga rivisto. Sistema che per volere degli assessori regionale è o sarà applicato a tutti i servizi di base: Acqua pubblica, Sanità e trasporti.
Noi non ce ne faremo certo una ragione. Togliere i diritti costituzionalmente riconosciuti non è a nostro avviso minimamente pensabile. Sappiamo bene che il PD mira a smantellare costituzione e diritti fondamentali. Troverà chi cercherà in ogni modo possibile di fermare questo scempio

Continua a leggere

Posted in ECONOMIA, POLITICA, TERRITORIO | Leave a comment

Comune di Chiusi: ultimo nella classifica sulla trasparenza del Governo

valutazioni trasparenzadi Paolo Scattoni

Gira sui social una segnalazione del movimento 5Stelle di Chiusi di un sito del governo http://www.magellanopa.it/bussola/ dove vengono riportati i risultati di un’indagine a campione sull’efficacia relativa a trasparenza e partecipazione. Sono stati utilizzati ben 66 parametri. Il Comune di Chiusi come si classifica? All’ultimo posto (sicuramente a pari merito con altri) in quanto risulta insufficiente su tutti i 66 parametri. Difficile superarli? Non si direbbe visto che comuni a noi vicini riescono a superare tutti, o quasi tutti, i requisiti.

Continua a leggere

Posted in ARTICOLO21, POLITICA | 4 Comments

Orizzonti opachi: vecchie e nuove domande

orizzontidi Paolo Scattoni

Nell’ottobre scorso sono stati pubblicati cinque post che ebbero allora molti lettori (più di 1500 visite) e commenti (41). Iniziò allora il dibattito un post di Luciano Fiorani “FONDAZIONE ORIZZONTI: profondo rosso 9 ottobre”, seguito il 12 da un altro post di Paolo Scattoni ( Bilancio Fondazione Orizzonti: tre domande a interlocutori privilegiati). A ruota seguirono quelli di Bruna Cippitelli (Meetup 5 stelle: Fondazione Orizzonti solo uno dei tanti disastri) Giorgio Cioncoloni (Considerazioni sulla posizione della presidentessa di Orizzonti e Alessandro Bologni ( Fondazione Orizzonti: un po’ più di conti 18 ottobre)

Continua a leggere

Posted in ARTICOLO21, CULTURA, POLITICA | 3 Comments

I bambini recitano la storia del nostro territorio

Teatro Mascagni di Chiusidi Enzo Sorbera

In una delle sue “Lezioni Americane” – la prima, se non m’inganna la memoria -, Italo Calvino parla del suo lavoro come di una continua operazione di sottrazione di “peso” in direzione della leggerezza, e rappresenta questo suo sforzo ricorrendo al mito di Perseo e Medusa. Dal sangue dell’uccisione di Medusa – il cui sguardo pietrificava chi la guardava – nasce Pegaso. Dal massimo di peso – la pietra – nasce l’eleganza, la leggerezza del cavallo alato. E’ quello che mi suggeriva lo spettacolo, delizioso, presentato giovedi 12 maggio al Teatro Mascagni.

Continua a leggere

Posted in CULTURA | Leave a comment

Laboratori: neppure il TAR ci riesce

foto-comunicato_02-Mediumdi Paolo Scattoni

Abbiamo ancora vivo il ricordo dell’evento dell’inaugurazione della cosiddetta sala convegni ricavata nell’edificio di via della Villetta, una volta occupato dal laboratori del professionale Marconi. A molti è sembrata un’iniziativa elettorale con il prosindaco che fa un giro sul kart costruito dagli studenti e con un contorno di scolari delle elementari, plaudenti chissà per cosa. Chissà se il prosindaco, futuro sindaco secondo le più accreditate previsioni, si sarà chiesto se gli spazi tolti ai laboratori possano aver costretto gli studenti a lavorare al montaggio del kart che stava guidando in uno spazio “ristretto”?

Continua a leggere

Posted in Senza categoria | 3 Comments

5stelle: Orizzonti passa ufficialmente per il PD?

20-locandina-cropped-91da Bonella Martinozzi*
Abbiamo appreso dalla stampa che nella prossima edizione del Lars Rock fest saranno presenti a Chiusi, gli WIRE, band londinese certamente famosa tra gli appassionati del genere.
Ma non è dell’attempata band che intendiamo discutere.
Nel sito della Fondazione Orizzonti, si può leggere, nel verbale del 13 gennaio questo passaggio riferito proprio all’organizzazione dell’evento rock.
“…Passando ai singoli eventi:
Lars Rock 2016: Sono stati fatti dei passaggi. Ad oggi abbiamo continuato sul percorso già condiviso nel precedente Consiglio di Indirizzo e sono stati fatti ulteriori incontri con Amministrazione e Pd...
Verbale del Consiglio di Indirizzo del 13 gennaio 2016

Continua a leggere

Posted in ARTICOLO21, CULTURA, POLITICA | 13 Comments

Motivazioni e nomi della lista “I cittadini per Chiusi”

Comune-di-Chiusidi Rita Fiorini Vagnetti

Dopo 5 anni ,anche se un po'” alternante”, ma sempre consapevole ed attenta, di esperienza amministrativa come unico rappresentante della lista civica I cittadini per Chiusi”, ho ritenuto doveroso fare con me stessa un bilancio e verificare se esistevano ancora le condizioni per ripartecipare alle prossime elezioni amministrative, e  non vanificare quanto, a nome della stessa lista, ho cercato di proporre

Continua a leggere

Posted in Senza categoria | 2 Comments

Chiusi nel Guardian di ieri

eurogamer-2slblo

di Paolo Scattoni

Un amico inglese mi ha segnalato questo passaggio apparso ieri nella sezione viaggi del quotidiano britannico The Guardian:

“Labyrinths and Lambrettas
Discover Tuscany’s lesser known historical treasures at Chiusi, south-west from Sienna. Its gems, aside from its magnificent Etruscan museum, include the intriguingly named, fifth-century BC Monkey’s Tomb with frescoes depicting funeral games, and the Labyrinth of Porsenna. Afterwards, visit Nonna Rosa restaurant (ristorantenonnarosa.com) for stuffed gnocchi or wild boar stew sitting astride an old moped or inside a restored Fiat 500.”

Continua a leggere

Posted in CRONACA, CULTURA, TERRITORIO | 1 Comment

Un importante riconoscimento a un maker di Chiusi

terni-maker-festival-2016di Paolo Scattoni

Dopo il non facile post di Enzo Sorbera, segue a ruota uno molto più semplice. La notizia l’ho ricevuta poco fa: Teodor Ariton, uno dei maker di Laboratorio Ambiente, ha vinto il terzo premio della seconda edizione del Terni Maker Festival. Non sono ancora riuscito a trovare le foto. Ci sarà tempo.

Continua a leggere

Posted in CULTURA, ECONOMIA, SCUOLA | 5 Comments

A partire dalla centralina per i cunicoli

makersdi Enzo Sorbera

Quando viene proposta, una soluzione brillante suscita una serie di riflessioni a margine. Il sistema escogitato da Alessandro Fedi è molto importante, perché segnala eventuali, sempre possibili, cambiamenti e alterazioni nell’ambiente che sorveglia. La soluzione del LED che si accende rimane però locale, cioè occorre che periodicamente qualcuno controlli lo stato delle luci e quindi quanto sta succedendo. Sarebbe bello se potessimo “andare a vedere” senza muoverci da casa. Lo so, lo so, è un invito alla pigrizia. Però, ne converrete, è anche una bella comodità.

Continua a leggere

Posted in CULTURA, SCUOLA | 1 Comment

“Possiamo”: ecco i nomi della lista alle amministrative

scaramellida Luca Scaramelli

Il comitato “notriv” nato a Chiusi, dopo l’esperienza della campagna referendaria contro le trivellazioni in mare, ha sentito l’esigenza di continuare a confrontarsi su temi di politica nazionale e locale. Da tale confronto è emersa l’esigenza di lavorare per riempire il vuoto creato da una politica che negli ultimi anni si è trasformata esclusivamente in propaganda e ricerca del consenso.

Continua a leggere

Posted in POLITICA | 2 Comments

Professionale: ascoltiamo gli studenti per una scuola attenta all’innovazione

einaudi-marconi650di Alessandro Fedi

Non vorrei essere ripetitivo sulla questione, un altro articolo sull’Istituto Marconi potrebbe risultare noioso, d’altra parte già in molti hanno espresso la propria opinione, ma credo che l’argomento rivesta una notevole importanza per la nostra comunità, ecco perché torno sui fatti. Un mio commento all’articolo del Prof. Giulietti sull’inaugurazione della palestra e della sala convegni nei locali di Via della Villetta, in cui invitavo i rappresentanti degli studenti ad alzare la mano dopo la cerimonia e chiedere, alle autorità presenti, spiegazione del perché quei locali fossero destinati ad uso diverso da laboratori che invece necessitano all’Istituto, è stato una provocazione. Ero sicuro che nessuno avrebbe alzato la mano nell’occasione e purtroppo così è stato. La cerimonia è passata tra canzoni di bambini, voli di droni, una scorrazzata sul go-kart e stanchi applausi di una platea di studenti usata solo da contorno.

Continua a leggere

Posted in ECONOMIA, SCUOLA | 2 Comments