Bettollini di un anno fa

Matteo-Renzi-a-Chiusi-con-Scaramelli-e-Bettollinidi Paolo Scattoni

È sempre utile andare a rivedere le posizioni dei politici dopo un po’ di tempo. Per questo abbiamo inserito fra le pagine del blog un’intervista del direttore di Primapagina al sindaco Bettollini. Ad un anno di distanza sarebbe bene andare a rileggerla. (http://www.chiusiblog.it/?page_id=33596)

Qui soltnto alcuni passaggi. Il primo e più importante og gi è la difesa di Renzi che “vince e convince”. Domanda e risposta sull’argomento.

——

Renzi però mi sembra un po’… bollito. Non ne vince una neanche per sbaglio…

Deve superare una fase complessa: nel confronto con Floris e stampa non allineata è andato bene. Vince e convince diciamo. Ma tante persone non gli credono più, nonostante abbia fatto tanto e anche tante scelte di sinistra. Deve recuperare un profilo di umiltà, riconnettersi con le persone normali e stare meno nel mondo virtuale…

——

E il renziano locale che invita a non cantare vittoria in anticipo

—–

Veniamo al Congresso Pd di Siena. Voi Renziani avete fatto un capolavoro che somiglia ad una Capo… retto. Da maggioranza assoluta siete stati capaci di diventare minoranza. Con il rischio piuttosto concreto di perdere anche il segretario. Niente di cui pentirsi?

Di sicuro non abbiamo offerto un bello spettacolo, ma la partita per il segretario è ancora aperta. Io non canto il deprofundis e nei panni dell’altra componente non canterei vittoria in anticipo.

—–

E quelli che hanno tradito lo spirito del renzismo

—-

Il fronte renziano in effetti si è frantumato. Ti preoccupa questo? 

Mi preoccupa  e mi dispiace che alcuni di quella generazione di 40enni salita alla ribalta dal 2012 abbiano tradito il motto che era alla base della nostra azione: “Cambiare la politica senza che la politica cambi noi”… Alcuni si son fatti cambiare…

—-

Poi c’è l’accusa all’opposizione anche interna

E Scaramelli? da questa vicenda esce “dimezzato” e decisamente ridimensionato come leader….

Lo dicono anche alcuni al’interno del Pd,  gente che magari ci sperava e in tanti hanno lavorato contro di lui,  ma a mio avviso non è andata così. Aspettiamo la fine…

——————————–

————

e c’è anche il Palasport

——————-

A che punto è il Palasport?

Abbiamo dovuto fare delle varianti, sia per l’impiantistica interna (il riscaldamento sarà anche “raffreddamento”), sia per la sistemazione esterna, abbiamo appaltato da poco i lavori per la realizzazione della rotatoria… A Primavera, diciamo fine aprile, dovrebbe essere pronto e utilizzabile.

—————————

Questo è soltanto una scelta personale di alcuni passaggi dell’intervista. Vale la pena rileggerla tutta.

Questa voce è stata pubblicata in POLITICA. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Bettollini di un anno fa

  1. pscattoni scrive:

    D’accordo Luca (Scaramelli), si tratta però di organizzarsi per renderla facilmente accessibile a tutti i cittadini a prescindere da come votano.

  2. Luca Scaramelli scrive:

    La memoria…merce sempre più rara.

I commenti sono chiusi.