Scuole plastic free per un futuro sostenibile. Il contributo del M5S arriva anche a Chiusi

di Bonella Martinozzi

Tra le tante scuole destinatarie dei finanziamenti erogati dal Movimento in tutta Italia è presente anche il nostro Istituto Superiore Valdichiana che ha presentato un progetto per limitare l’uso di plastica usa e getta mettendo a disposizione di tutta la popolazione scolastica, studenti ed operatori, erogatori di acqua potabile e borracce.

Le confezioni usa e getta hanno un’impronta ecologica che non è più sostenibile ed è compito di ognuno di noi limitare tale impatto. Fiumi e mari restituiscono giornalmente tonnellate di plastica dispersa nell’ambiente mentre i cambiamenti climatici ci ricordano ogni giorno che è necessario limitare le emissioni di carbonio che, nel caso delle bottiglie di acqua usa e getta, sono legate alla produzione, all’imballaggio e al trasporto.

Come si può leggere dalla scheda descrittiva del progetto sul sito del Movimento, la scuola ha pensato di fornire un servizio agli studenti e all’ambiente riducendo la propria impronta ecologica e strutturando un percorso formativo di educazione ambientale mediante il quale sensibilizzare ed informare studenti e famiglie sulle ricadute ambientali della plastica e su possibili alternative sostenibili.

Nei locali dell’Istituto saranno posizionati quattro erogatori, due nella sede di Chiusi e due nella sede di Montepulciano, e gli studenti riceveranno borracce riutilizzabili, dotate di logo della scuola. Contestualmente verranno strutturate attività formative che coinvolgeranno studenti e famiglie.

Teoria e pratica in un solo gesto per il futuro del nostro ambiente.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Scuole plastic free per un futuro sostenibile. Il contributo del M5S arriva anche a Chiusi

  1. carlo giulietti scrive:

    Interessante e ottima l’iniziativa del Movimento 5 Stelle di finanziare progetti presentati delle scuole e complimenti alla nostra Silvy Fuschiotto che lo ha individuato e presentato per l’istituto chiusino.
    Ritengo la professoressa ci terrà informati su come il progetto, anche impegnativo, verrà portato avanti nel corso dell’anno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 characters available