UN COMITATO A DIFESA DEI VALORI CHE HANNO ISPIRATO LA BCC

ricevuto da Alessandro Bologni

Chiusi, ottobre 2019 – Si è costituito in Chiusi, nel mese di ottobre, il “COMITATO SOCI A DIFESA DE VALORI E DEI PRINCIPI ISPIRATORI DI BANCA VALDICHIANA CREDITO COOPERATIVO DI CHIUSI E MONTEPULCIANO”.

Il Comitato, sorto spontaneamente, si avvale della presenza di soci di Banca Valdichiana provenienti dai territori sia di storico insediamento che di insediamento più recente. Il Comitato fa appello all’art.2 dello Statuto Sociale della Banca (approvato dall’assemblea dei soci nel dicembre 2018) ed all’art. 4 della “Carta dei valori del Credito Cooperativo (di cui ricorre il XX anniversario dalla condivisione) per chiedere alla nostra BCC, ed in subordine alla Banca d’Italia (0rgano di Vigilanza), Gruppo ICCREA, Federazione Toscana BCC -per quanto di loro competenza- di attivarsi affinché sia convocata in tempi brevi un’assemblea straordinaria.

Tale assemblea dovrà chiarire ai Soci le motivazioni che hanno portato, nel giro di due mesi circa, dalle

elezioni per il rinnovo del Consiglio di Amministrazione. alla rimozione del Presidente e del Vice Presidente, risultati primi eletti nell’Assemblea dei Soci del 12 maggio u.s.

Gli stessi furono infatti eletti con notevole consenso e numero di preferenze e quindi prescelti in relazione a ciò dal Consiglio di Amministrazione per le loro cariche di Presidente e Vice-Presidente.

Sulla base di principi statutari e valori ali sopra richiamati, nel rispetto del valore del voto capitario e dellamdemocrazia economica-finanziaria , che determina la partecipazione dei Soci alla vita della BCC, il Comitato Soci ritiene non consona a tali istanze la scelta effettuata dal C.d.A. il primo agosto u.s. che ha portato alla sostituzione dei massimi vertici della Banca senza darne giusta comunicazione ai Soci.

Adempiuti gli obblighi costitutivi di legge, il Comitato si attiverà per la raccolta di firme di Soci, clienti e cittadini interessati e per indire pubbliche assemblee al fine di illustrare quanto ha in animo di fare perché Banca Valdichiana sia ancora “differente per responsabilità“, così come contraddistinta negli anni precedenti. Riteniamo che la banca abbia svolto, nel tempo e sul territorio, proprio con responsabilità e dedizione, una fondamentale funzione sociale i cui benefici ancora permangono.

Nel pieno rispetto dello Statuto, è inoltre ferma intenzione del Comitato Soci di costituirsi in via permanente al fine di sottoporre al C.d.A. della Banca -in sede di assemblea ordinaria o straordinaria- le istanze della base sociale rappresentata, per un’opportuna presa d’alto e conseguente valutazione e indirizzo.

A breve sarà reso noto il calendario delle iniziative con l’invito alla massima partecipazione, affinché il Credito Cooperativo, nella fedeltà alle proprie origini e nel suo costante costruire “il bene comune” sia sempre più radicato nelle comunità che l’hanno visto crescere.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

3 risposte a UN COMITATO A DIFESA DEI VALORI CHE HANNO ISPIRATO LA BCC

  1. gisella zazzaretta scrive:

    Anche a me farebbe piacere sapere cosa è successo! Buon lavoro al comitato nato per la trasparenza!

  2. pscattoni scrive:

    Questo post viene letto su chiusiblog da un un numero molto alto di persone, almeno per gli standard del blog. Anche in passato sul tema BBC ci sono stati dei picchi di letture (http://www.chiusiblog.it/?p=35874 e http://www.chiusiblog.it/?p=34705) Questo è un segno incontrovertibile di interesse e c’è da augurarsi che questo interesse trovi spazi adeguati di discussione.

  3. Paolo Scattoni scrive:

    Un’iniziativa importante. Sta a significare che decenni di Cassa Rurae e Artigiana prima e Banca di Credico Cooperativo hanno lasciato un segno nella nostra comunità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 characters available