Riprende il corso Arduino per richiedenti asilo

IMG_20180804_111612di George Onuorah docente del corso

Il corso spermentale Arduino per richiedenti asilo e residenti di Chiusi ha ripreso oggi 4 agosto. La Casa di Accoglienza per stranieri di Chiusi Scalo ha chiuso improvvisamente. Alcuni degli studenti del corso Arduino sono stati riassegnati a strutture lontane da non permettere loro di seguire. Per fortuna la Prefettura ha accolto la loro di riavvicinarsi in strutture di comuni vicini a Chiusi. ..Oggi quindi abbiamo potuto riprendere anche con nuovi studenti grazie allo spazio messo a disposizione della Parrocchia.

Sono stati ripresi alcuni degli argomenti della prima lezione. Sono sat anche utilizzati i video sui corsi precedenti dell’Associazione Innvazione Locale.

Nella lezione di oggi il docente ha introdotto elementi i base di elettrotecnica. Dalla prossima lezione cominceremo a sperimentare nella pratica, rorganizzando il calendario delle sessioni.

La finalità è quella della creazione di un gruppo misto residenti locali- richiedenti asilo per un punto di sperimentazione comune.

Questa voce è stata pubblicata in CULTURA, ECONOMIA, SCUOLA. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Riprende il corso Arduino per richiedenti asilo

  1. pscattoni scrive:

    Il corso è stato pensato in una fase che a me sembrava “critica” della Tavola di René. Non ho quindi citato l’associazione per rispetto e creare complicazioni. Comunque il 25 luglio in un commento all’articolo scrivevo:
    ” George Onouha è arrivato 11 mesi fa su un barcone con qualche panno addosso. Unico possesso era quello che conteneva la sua testa. I responsabili della struttura di accoglienza mi chiamano e più meno mi dicono “Questo ragazzo è laureato, tu che sei docente universitario lo devi guidare all’integrazione”.

    Purtroppo per la redistribuzione degli ospiti, nonostante gli avvicinamenti, la continuazione del corso non è ancora del tutto sicura.

    Ricambio gli auguri a Gisella e Claudio.

  2. gisella zazzaretta scrive:

    Delle capacità di George non ho mai dubitato e io e Claudio, come responsabili dell’ex Tavola di Renè, ringraziamo te e tuo figlio Gabriele per l’aiuto che ci avete dato. Ci sarebbe piaciuto essere informati dell’inizio di questo progetto. Buon Ferragosto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 characters available