Queste le decisioni del Consiglio comunale

di Luciano Fiorani

Nell’inusuale seduta delle 15, il Consiglio comunale ha adottato le seguenti decisioni riguardo ai punti all’ordine del giorno, dopo l’approvazione dei verbali della seduta precedente. Verbali che non sono stati votati dalle minoranze in quanto, come ha rilevato Cioncoloni (capogruppo della Primavera), troppo stringati e ampiamenti lacunosi riguardo alle motivazioni che hanno determinato il voto delle due liste di opposizione su importanti questioni.

-Confederazione Italiana Agricoltori – Accordo di Programma “Carta di Matera”. Determinazioni.

Approvato all’unanimità

P.E. 1121/2009 – Permesso di costruire in sanatoria per l’edificio di interesse comune posto in Via F.lli Bandiera – Deroga ai sensi dell’art. 73 del Regolamento Edilizio, art. 54 L.R. n° 1/2005 e art. 14 DPR 380/2001.

Approvato all’unanimità.

Unione dei Comuni della Valdichiana – Gestione associata in materia di reclutamento e concorsi – Convenzione – Approvazione .

Approvato con i soli voti della maggioranza. Astenuti i tre consiglieri della Primavera. Voto contrario della Fiorini.

Convenzione per l’esercizio associato delle funzioni in materia di trasporto pubblico locale – Art. 83 L.R. del 29/12/2010 – Approvazione.

Approvato con il solo voto contrario della Fiorini.

E’ stata poi approvata all’unanimità la costituzione di una Commissione consiliare (proposta dalla Fiorini) per verificare lo stato delle iscrizioni all’Istituto Superiore Einaudi. Commissione tutta al femminile, ne faranno parte  Roberta Chiezzi e Sara Marchini  per la maggioranza e Rita Fiorini per le minoranze

 

 

 

 

 

Questa voce è stata pubblicata in POLITICA. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Queste le decisioni del Consiglio comunale

  1. Noto che la proposta di fare “buca con l’accuso” non è stata raccolta…

    Mi riferisco al commento http://www.chiusiblog.it/?p=2198#comment-751 .

    Beh, la minoranza avrà probabilmente i suoi buoni motivi: qualche rischio insito nella procedura era atteso.

    Ma non si sarebbe almeno potuto illustrare più dettagliatamente i vari punti, forti anche della documentazione a loro disposizione?

  2. anna duchini scrive:

    Si continua con lo svuotamento di funzioni degli enti locali direttamente eletti dai cittadini per trasferirle a organismi di secondo livello.
    Ora si delega anche il reclutamento del personale.
    Ma i comuni, dopo aver esternalizzato praticamente la produzione di tutti i servizi, cosa pensano di dover fare? Neanche amministrare se stessi?
    Vogliono andare verso una chiusura programmata e lasciar fare tutto alle varie municipalizzate, partecipate e spa di vario genere che fanno già come gli pare e non hanno neppure il problema di rispondere ai cittadini ogni cinque anni per il voto?

I commenti sono chiusi.